Come si utilizza un tester

Il tester e’ uno strumento che serve a misurare tutte le varie unita’ di grandezza della corrente elettrica, le misurazione che si possono effettuare con il tester sono: Tensione elettrica, Corrente elettrica, Resistenza elettrica, capacita’ elettrica ed inuttanza, temperatura e frequenza.

Per iniziare incominciamo con conoscere le varie parti di cui e’ composto un tester (multimetro) digitale, che sono il display a cristalli liquidi sul quale leggiamo i valori delle varie misurazioni, il selettore a ruota che ci consente di impostare sia la portata che la scala delle varie misure, i fori per inserire i puntalini il puntalino di colore nero che sarebbe il negativo e va sempre inserito nel foro con la dicitura com ( comune ) mentre quello di colore rosso va inserito o su A che significa ampere per misurare l’intensita’ di corrente o su V/Ω che significa tensione e o resistenza.

Come si effettuano le varie misure: misure di corrente, posizioniamo il selettore sulla scala graduata in uno dei valori di A, ad esempio misuriamo il valore di corrente in una batteria di un’auto prendiamo i puntalini del tester e facciamo molta attenzione alla polarita’ il nero va sul meno il rosso sul piu’ e selezioniamo la giusta portata altrimenti il tester si danneggia, cosi leggiamo l’esatto valore di corrente sul display. Per le misurazioni di resistenze posizionare il selettore a ruota sui valori sotto il simbolo Ω per procedere bisogna togliere tensione al circuito e scollegare un lato della resistenza altrimenti si incorre in misurazioni errate. Le misurazioni di tensioni vengono effettuate portando il selettore sotto i valori del simbolo V, inserire i puntalini in parallelo sul punto del circuito da misurare cosi che possiamo leggere gli effettivi volt sul display del nostro strumento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti su “Come si utilizza un tester”